BENESSERE DEI CANI E SICUREZZA PER I CITTADINI

MERCOLEDÌ 14 AGOSTO 2019

MESSAGGERO VENETO

CIVIDALE «Va realizzata per i cani l’area di sgambamento"

I recenti, problematici episodi di cani sguinzagliati lungo via del Paradiso e il caso limite di un amico a quattro zampe che ha mandato in tilt il traffico sul ponte del Diavolo hanno spinto la consigliera di minoranza Claudia Chiabai (Gruppo misto) a insistere, per l’ennesima volta, sulla necessità di allestire sul territorio cividalese un’area di sgambamento recintata, in cui cagnolini e cagnoloni possano dare sfogo in libertà (e nel contempo in piena sicurezza) alla propria naturale esigenza di movimento. Naufragato nei tentativi pregressi, l’input sembrava destinato a cadere nel vuoto anche stavolta, ma il “blitz” della stessa Chiabai – infilatasi a gamba tesa nel minimo spiraglio d’apertura offerto dall’assessore Flavio Pesante – ha ribaltato lo scenario: «Se ci fosse un’associazione pronta ad accollarsi l’onere della realizzazione e della gestione del sito il Comune potrebbe individuare e mettere a disposizione allo scopo un’area di propria competenza», aveva concesso l’esponente dell’esecutivo, pur dicendosi alquanto scettico sulla validità dell’operazione («Chi ci dice che la gente porterebbe proprio lì i cani, e non a passeggio come d’abitudine? ») e stroncando sul nascere ogni ipotesi di pubblico contributo per concretizzare il piano. Ma a Chiabai, appunto, è bastata la mini-breccia: «Benissimo – ha esordito –, noto che rispetto al passato si è fatto un importante passo avanti. Dunque procediamo: vi sollecito a selezionare uno spazio e a eseguire una ricognizione fra i sodalizi locali, per sondare eventuali disponibilità». ll sindaco Balloch l’ha presa bene, quasi divertito dall’” irruenza” della consigliera: «Avevo interpretato diversamente le dichiarazioni dell’assessore», ha riso, lasciando però aperta la possibilità. Si attendono sviluppi, dunque, non si sa mai: «Speriamo – rilancia la consigliera Chiabai – che qualche sodalizio della zona raccolga l’invito e si faccia avanti». — L.A.




NEWSLETTER

Resta sempre aggiornato e iscriviti alla newsletter.