Palio di San Donato UNA PROTESTA SPONTANEA

Nei giorni che precedono la 18^ edizione del Palio di San Donato, è sorto in città un “comitato spontaneo” che attraverso la pagina fb “Sei di Cividale se…” denuncia lo snaturamento dell’evento che è diventato “sempre più una SAGRA”. E’ sempre positivo quando i cittadini intervengono nelle attività della città e manifestano dissenso o propongono soluzioni a criticità rilevate. Magari accadesse più spesso! La totale assenza di spettatori ai Consigli comunale suggerirebbe poca attenzione al bene collettivo. Ebbene, in questa occasione, una voce si è levata per chiedere che il Palio torni allo spirito originario, recuperando la dimensione di “rievocazione storica” che determinò il ritorno di questa tradizione secolare, fortemente voluto dall’Associazione studi storici di Cividale presieduta dal compianto avvocato Antonio Picotti. Sarà interessante verificare l’efficacia dell’azione proposta il “lutto bianco”e, soprattutto, se determinerà un cambiamento nell’attuale assetto organizzativo della manifestazione. Mi  permetto una domanda. Finita la protesta, si è in grado di passare alla proposta? Io una proposta l’ho fatta durante l’ultimo Consiglio comunale del 4 Luglio; istituire l’Ente Palio (vedi news precedente). Ma prima ancora, nel mese di Novembre 2013, sollecitai l’Amministrazione a rivedere la sua posizione riattivando l’iter istitutivo dell’Ente Palio (vedi documento allegato). Entrambe le volte la proposta è stata respinta. Perché il Palio è una forte attrazione turistica ma può diventarlo ancora di più se si caratterizza per l’aderenza storica delle ambientazioni, dei costumi, delle attività realizzate, come accade nelle principali città turistiche d’Italia e Cividale ambisce a raggiungere traguardi ben più ambiziosi di quelli realizzati ad oggi. Perché il turismo è fonte di lavoro e di ricchezza diffusa! Invito il “comitato spontaneo” a trasformare la protesta spontanea in proposta concreta ed organizzata. Metto a disposizione la ricerca da me effettuata e la documentazione raccolta. Mi auguro che un generico pregiudizio verso chi è impegnato in un ruolo istituzionale, Consigliere comunale di minoranza, non pregiudichi una utilissima collaborazione. Istituire l'Ente Palio significa maturare una scelta che farebbe tanto bene alla città di Cividale in termini di opportunità per l’intera cittadinanza.


 DOCUMENTO ALLEGATO

NEWSLETTER

Resta sempre aggiornato e iscriviti alla newsletter.