LA GIUNTA REGIONALE HA STANZIATO 200.000 EURO PER LA CHIESA DI SAN MARTINO

Ieri la Giunta regionale ha stanziato 200.000 euro per il restauro della Chiesa di San Martino di Borgo di Ponte.

Questo è un segno tangibile dell’attenzione che la Giunta regionale ha per la città di Cividale.

Sono grata alla Presidente Serracchiani ed agli Assessori competenti, Mariagrazia Santoro e Gianni Torrenti, per questa decisione che permette di recuperare un bene prezioso collocato in una delle zone più significative e suggestive della città.

Auspico che, a questo importante contributo, si aggiunga quello della Conferenza Episcopale Italiana, per raggiungere l’importo complessivo di 350.000 euro necessari per il completo restauro della chiesa.

Voglio sottolineare come, in questo momento storico, la figura di San Martino è particolarmente attuale ed è esempio di sensibilità e vicinanza ai bisognosi. La conoscenza della sua storia, che potete leggere nel documento allegato, offre interessanti spunti di riflessione.

Infatti si racconta che in una notte d’inverno, mentre era militare di ronda, incontrò un povero viandante che soffriva il freddo, e non avendo denaro da dargli, tagliò a metà il proprio mantello affinché il mendicante avesse qualcosa con cui coprirsi.

Perciò san Martino, oltre a essere il protettore dei militari, lo è anche dei pellegrini, assimilabili ai rifugiati che premono ai nostri confini in cerca di un riscatto e della serenità preclusi nei paesi d'origine.

Il Santo di Tours è a figura storica che bene sintetizza i valori cristiani su cui poggia la nostra cultura e ci invita ad applicare nella quotidianità quanto, troppo spesso, ci limitiamo a dichiarare solo a parole, o peggio, a strumentalizzare per fini che nulla hanno a che fare con l'insegnamento del Maestro Gesù.

 

Per tornare alla chiesetta di Borgo di Ponte, poichè il contributo regionale assegnato rappresenta un grande balzo in avanti sulla strada che ci porterà alla sua riapertura, suggerisco che il risultato della raccolta fondi, da me proposta e partita in sordina tra i cividalesi qualche mese fa, possa essere utilizzato per il restauro della statua della Madonna della Mercede, collocata all’interno della chiesa che necessita di un intervento importante: spero si possa realizzare.

 


 DOCUMENTO ALLEGATO

NEWSLETTER

Resta sempre aggiornato e iscriviti alla newsletter.

Abbiamo a cuore la tua privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalitÓ indicate nella pagina privacy policy. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante ''Personalizza'' sempre raggiungibili anche attraverso la nostra cookies info. Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su ''Accetta e chiudi'' o rifiutarne l'uso facendo click su ''Continua senza accettare''